Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 22/10/2019, s. Giovanni da Capestrano

I Figli Spirituali
Gaglione Giacomo

Giacomo Gaglione nacque il 20 luglio 1896. Una grave malattia lo tenne per più di cinquant'anni su una sedia a rotelle. Nel 1919 si recò a San Giovanni Rotondo cercando dal Signore per mezzo di Padre Pio la sospirata guarigione. Ottenne, invece, due grazie più grandi: la rassegnazione alla divina volontà e la conoscenza della missione cristiana della sofferenza. Diceva: Padre Pio mi ha levato una testa e me ne ha messa un'altra. Imparò a sorridere al dolore e, nel 1948, fondò l'opera dell'Apostolato della Sofferenza. Professò la regola del Terz'Ordine Francescano. Scrisse diversi libri di riflessione e di ascetica. Morì il 28 maggio 1962. Di lui Padre Pio scrisse: Con Gesù sulla Croce, con Gesù nel santo Paradiso. È in corso, presso la Congregazione delle Cause dei Santi, il suo processo di canonizzazione.


L'ansietà è uno dei maggiori traditori che la vera virtù e soda devozione possa mai avere; finge di riscaldarsi al bene operare, ma non lo fa, se non per raffreddarsi, e non ci fa correre, per farci inciampare e per questo bisogna guardarsene in ogni occasione, particolarmente nell'orazione; e per meglio riuscirci, sarà bene ricordarsi che le grazie e i gusti dell'orazione non sono acque della terra ma del cielo, e che perciò tutti i nostri sforzi non bastano a far cadere, benché sia necessario il disporsi con grandissima diligenza sì, ma sempre umile e tranquilla: bisogna tenere il cuore aperto verso il cielo, ed aspettare di là la celeste rugiada (AP).

Ultime Notizie

Novena e festa di San Francesco d'Assisi 2019

NOVENA 25 SETTEMBRE – 3 OTTOBRE CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE Or...

Il vostro abito porta gioia

Pastorale giovanile Vocazionale Visita la nostra pagina facebook: https://w...

Novena e festa di san Pio da Pietrelcina con tre novità

Riprese televisive in HD, un nuovo portale internet e il nuovo profilo biografic...