Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 25/06/2018, s. Prospero

I Superiori Locali
Padre Tommaso da Monte Sant'Angelo

Al secolo Matteo Piemontese, nacque il 13 luglio 1872. Maestro dei novizi nel convento di Morcone, seppe personificare il rigore coniugato con la mitezza e la comprensione. Apprezzò ed ammirò il futuro Padre Pio sin dagli anni 1903-1904, quando l'ebbe come novizio esemplare, puntuale ed esatto in tutto. Dal 25 agosto 1925 al 28 agosto 1928 fu superiore diretto del Servo di Dio. Ricevuti dal ministro provinciale gli ordini e i suggerimenti delle autorità supreme riguardanti il venerato Padre Pio, si preoccupò di farli osservare pur tenendo conto della salute fisica del medesimo, all'epoca minata dalla malattia. Su Padre Pio e su qualche episodio della sua vita scrisse un promemoria, breve ma ricco di interesse. Morì, stando a tavolino, il 29 luglio 1939.


Nell'assistere alla santa messa rinnova la tua fede e medita quale vittima s'immola per te alla divina giustizia per placarla e renderla propizia. Non allontanarti dall'altare senza versare lagrime di dolore e di amore per Gesù, crocefisso per la tua eterna salute (LdP,66). Quando stai bene , la messa l'ascolti. Quando stai male, e non puoi assistervi, la messa ladici(AP).

Ultime Notizie

Il Perdono del Gargano

Un cammino penitenziale lungo circa 25 km unirà Monte Sant'Angelo a San G...

Lutto nell’arcidiocesi per la morte di Mons. Michele CASTORO

Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo   COMUNICATO STAMP...

Pasqua 2018

  «NON VI SPAVENTATE! VOI CERCATE GESÙ, IL NAZARENO, CHE ...