Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 06/08/2020, trasfigurazione del Signore

News
Fr. Maurizio Placentino riconfermato ministro provinciale

Sarà fr. Maurizio Placentino a guidare, come ministro, la Provincia religiosa di Sant'Angelo e Padre Pio dei Frati Minori Cappuccini anche per il prossimo triennio. Lo affiancheranno, nel servizio di governo: fr. Francesco Dileo, riconfermato vicario provinciale, e i consiglieri fr. Matteo Lecce, fr. Aldo Broccato e fr. Pasquale Cianci. 

Dopo aver sospeso, con lettere del 17 e del 21 marzo e del 4 aprile, la celebrazione di tutti i Capitoli provinciali, a causa dell'emergenza coronavirus, il ministro generale dell'Ordine, fr. Roberto Genuin, sulla base di quanto previsto dall'art. 133 delle Costituzioni, ha nominato «il ministro provinciale e i consiglieri, dopo aver ottenuto per iscritto il voto consultivo di tutti i frati di voti perpetui della provincia». Lo stesso articolo prevede che, «fatta questa nomina, si celebri il Capitolo al momento opportuno per trattare i problemi». E ciò avverrà appena i rischi di contagio saranno così bassi da consentire riunioni in presenza con la possibilità di un'ampia partecipazione.

Nato il primo maggio 1977 a San Giovanni Rotondo, fr. Maurizio Placentino ha avvertito la vocazione all'età di undici anni, conquistato dalle conferenze tenute nelle scuole cittadine da padre Paolo Covino, il cappuccino che amministrò l'unzione degli infermi a Padre Pio poco prima della sua morte. Dopo aver frequentato il Seminario serafico a Pietrelcina (BN) e a Venafro (IS) ha vestito l'abito cappuccino il 6 ottobre 1996 a Morano Calabro (CS). Ha emesso la professione temporanea dei voti il 20 settembre 1997 sempre a Morano Calabro, confermando definitivamente la scelta di vivere in castità, obbedienza e senza nulla di proprio il 30 settembre del 2000 a Foggia nelle mani dell'allora ministro provinciale fr. Paolo Maria Cuvino. Il 3 luglio 2004 è stato ordinato sacerdote dal vescovo cappuccino di Goré (Ciad) Rosario Pio Ramolo, a San Giovanni Rotondo, nella nuova chiesa di San Pio da Pietrelcina, consacrata due giorni prima. Ha conseguito la licenza in Scienze Bibliche nel 2007 presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma e il dottorato in Teologia Biblica nel 2017, presso la Pontificia Università Gregoriana. Nella sua Provincia religiosa fr. Maurizio ha ricoperto i seguenti incarichi: guardiano e direttore del Seminario di Isernia, responsabile del Servizio di animazione vocazionale con sede a San Marco la Catola (FG). Dal 2015 era guardiano del Convento di Santa Fara di Bari (sede del Teologato) e vice maestro degli studenti, nell'ambito della Collaborazione interprovinciale delle Provincie meridionali dei Frati Minori Cappuccini.

Nella guida della Provincia fr. Maurizio sarà coadiuvato, anche nel triennio 2020-2023, dal vicario fr. Francesco Dileo da Cerignola (FG), nato il 2 marzo 1967, rettore del santuario di san Pio da Pietrelcina in San Giovanni Rotondo, presidente della Fondazione "Voce di Padre Pio" e direttore dell'omonima rivista. Insieme a loro, è stato riconfermato nell'incarico di consigliere fr. Matteo Lecce da San Giovanni Rotondo, nato 7 aprile 1972, segretario provinciale. Entrano a far parte del nuovo Consiglio provinciale, inoltre: fr. Aldo Broccato da Sant'Elia a Pianisi (CB), nato il 10 gennaio 1958, che è stato ministro provinciale dal 2004 al 2010 e che attualmente svolge il compito di economo provinciale, e fr. Pasquale Cianci da Cerignola, nato il 1° aprile 1971, responsabile del Servizio di pastorale vocazionale e giovanile della Provincia religiosa di Sant'Angelo e Padre Pio.   



San Giovanni Rotondo, 12 giugno 2020​


Principalmente devi insistere sulla base della giustizia cristiana sul fondamento della bontà, sulla virtù, di cui esplicitamente si porga a modello, voglio dire: l'umiltà. Umiltà interna ed esterna; più interna però che esterna; più sentita che dimostrata; più profonda che visibile. Stìmati qual sei in verità, un nulla, una miseria, una debolezza, una fonte di perversità senza limiti ed attenuanti, capace di convertire il bene in male,di attribuirti il bene e giustificarti nel male e per amore dello stesso male, di disprezzare il sommo Bene. Non ti compiacere mai di te stessa per qualunque bene ptu possa in te scorgere, perché tutto ti viene da Dio, ed a lui danne l'onore e la gloria e tu non ti devi aspettare se non la remunerazione di tal bene (AP).

Ultime Notizie

Solennità di Santa Chiara 2020

Programma dell'evento Novena        &nbs...

Emanato l’Editto per la beatificazione di fr. Modestino da Pietrelcina

L’arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, ...

Fr. Maurizio Placentino riconfermato ministro provinciale

Sarà fr. Maurizio Placentino a guidare, come ministro, la Provincia relig...

I nuovi orari di apertura e Sante Messe - Chiesa Santa Maria delle Grazie

 Nuovi Orari Sante Messe e visita al Santuario dal 6 giugno 2020   S...

Via Crucis per implorare la misericordia divina

Si è svolta venerdì 13 marzo nella Chiesa di Santa Maria delle Gra...

SUPPLICA A SAN PIO DA PIETRELCINA

 O glorioso Padre Pio, quando ci hai costituiti Gruppi di Preghie...

La Chiesa di San Pio da Pietrelcina

La Chiesa di san Pio da Pietrelcina è stata fortemente voluta dai frati ...