Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 25/06/2018, s. Prospero

I Superiori Locali
Padre Nazareno da Arpaise

Al secolo Alberto Pannella, nacque il 16 febbraio 1885. Fu superiore del convento di S. Anna a Foggia quando Padre Pio, prima di stabilirsi definitivamente a San Giovanni Rotondo, vi soggiornò nel 1916. Ebbe particolare cure per il servo di Dio afflitto da una febbre di 41 e più gradi. Lo fece visitare dai medici Del Prete e Tarallo i quali riscontrarono in lui un morbo speciale, che compariva e scompariva. Udì strane detonazioni nella cella del Servo di Dio e dallo stesso seppe che era il demonio il quale, dopo averlo tentato con tutte le forze, incaggiava con lui una colluttazione. Padre Nazareno fece presente ogni cosa a padre Benedetto, il ministro provinciale, che scongiurò Padre Pio affinché pregasse il Signore di far cessare quel fracasso serale, per la pace della comunità impaurita. Il venerato Padre rappresentò a Gesù il desiderio del provinciale ed ottenne l'invocato silenzio. Padre Nazareno scrisse un quaderno di appunti dal titolo Notizie su Padre Pio da Pietrelcina. Morì il 18 maggio 1960.


Nell'assistere alla santa messa rinnova la tua fede e medita quale vittima s'immola per te alla divina giustizia per placarla e renderla propizia. Non allontanarti dall'altare senza versare lagrime di dolore e di amore per Gesù, crocefisso per la tua eterna salute (LdP,66). Quando stai bene , la messa l'ascolti. Quando stai male, e non puoi assistervi, la messa ladici(AP).

Ultime Notizie

Il Perdono del Gargano

Un cammino penitenziale lungo circa 25 km unirà Monte Sant'Angelo a San G...

Lutto nell’arcidiocesi per la morte di Mons. Michele CASTORO

Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo   COMUNICATO STAMP...

Pasqua 2018

  «NON VI SPAVENTATE! VOI CERCATE GESÙ, IL NAZARENO, CHE ...