Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 25/06/2018, s. Prospero

I Superiori Locali
Padre Ignazio da Ielsi

Al secolo Salvatore lesta, nacque il 30 gennaio 1882. Governò la comunità religiosa di San Giovanni Rotondo, in un periodo burrascoso e difficile, dal 10 settembre 1922 al 25 agosto 1925. Mentre tutti si agitavano per gli ordini brevi e secchi che giungevano da Roma, egli notò con ammira/ione la tranquillità di Padre Pio, il quale non ebbe mai a tare osservazioni per qualsiasi innovazione riguardante il suo modo di vivere. Anche quando il vicario provinciale, padre Luigi dWvellino, dovette comunicare al Servo di Dio Pobbedienza relativa al suo trasferimento, successivamente sospesa, padre Ignazio osservò che lo stesso, pronto a tutto, non si scompose né si turbò. Testimone privilegiato della vita santa del venerato Padre, negli anni della sua permanenza a San Giovanni Rotondo stese un Diario che può definirsi prezioso per le notizie trasmesse, riguardanti Patteggiamento virtuoso di Padre Pio in ogni circostanza. Morì il 18 luglio 1961.


Nell'assistere alla santa messa rinnova la tua fede e medita quale vittima s'immola per te alla divina giustizia per placarla e renderla propizia. Non allontanarti dall'altare senza versare lagrime di dolore e di amore per Gesù, crocefisso per la tua eterna salute (LdP,66). Quando stai bene , la messa l'ascolti. Quando stai male, e non puoi assistervi, la messa ladici(AP).

Ultime Notizie

Il Perdono del Gargano

Un cammino penitenziale lungo circa 25 km unirà Monte Sant'Angelo a San G...

Lutto nell’arcidiocesi per la morte di Mons. Michele CASTORO

Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo   COMUNICATO STAMP...

Pasqua 2018

  «NON VI SPAVENTATE! VOI CERCATE GESÙ, IL NAZARENO, CHE ...