Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 15/12/2017, s. Cristiana

Eventi
Casa Papa Francesco

Arrivano le prime 2 famiglie a “Casa Papa Francesco”

COMUNICATO STAMPA 1/2017

Arriveranno martedì 7 marzo, all'aeroporto di Bari, le due famiglie di profughi che saranno
alloggiate presso "Casa Papa Francesco. Padre Pio per le famiglie di migranti", realizzata dai Frati
Minori Cappuccini a San Giovanni Rotondo per offrire ospitalità a cittadini stranieri in difficoltà e
donata idealmente il 5 febbraio dello scorso anno al Santo Padre, come segno concreto per ricordare
l'onore che egli ha riservato a san Pio da Pietrelcina scegliendolo, durante il Giubileo straordinario
della Misericordia, come modello per i sacerdoti impegnati nel ministero della Riconciliazione
sacramentale.
Si tratta di due famiglie siriane, da tempo sfollate in un campo profughi della Giordania, ciascuna
con un componente gravemente malato e bisognoso di cure. Giungeranno in Italia grazie ad uno dei
corridoi umanitari attivati dalla Conferenza Episcopale Italiana, frutto di un accordo con il Governo
Italiano, per garantire un ingresso sicuro e protetto nel nostro Paese a persone che si trovano in
condizioni di particolare vulnerabilità (vittime di persecuzioni, violenze, guerre, famiglie con
bambini, anziani, malati e persone con disabilità).
Da Bari le due famiglie saranno subito trasportate a San Giovanni Rotondo con un pullman messo a
disposizione dalla Caritas diocesana di Manfredonia, che coordinerà le attività ricettive e
assistenziali, nelle quali saranno coinvolti l'Ordine Francescano Secolare di San Giovanni Rotondo,
la Parrocchia di San Francesco d'Assisi e, per le prestazioni sanitarie, l'ospedale "Casa Sollievo
della Sofferenza" e il presidio residenziale "Gli Angeli di Padre Pio" della Fondazione "Centri di
riabilitazione Padre Pio Onlus". Nella tarda serata del 7 marzo, quindi, potranno già prendere
alloggio nella "Casa Papa Francesco", progettata per far dimorare quattro nuclei familiari. In questa
prima fase di utilizzo saranno soltanto due, perché le famiglie sono numerose: una composta da
nove persone, l'altra da sei.
La simbolica consegna della chiave dell'immobile a Papa Francesco è stata effettuata il 5 febbraio
2016, nel corso di un'udienza privata concessa dal Pontefice a una delegazione di Frati Minori
Cappuccini del Convento di San Giovanni Rotondo.

San Giovanni Rotondo, 4 marzo 2017

Il Responsabile dell'Ufficio Stampa

Stefano Campanella 

allegato : "Comunicato Stampa 1/2017"


Temere di perderti tra le braccia della bontà divina è più curioso del bambino stretto tra le braccia meterne (FdL, 55).

Ultime Notizie

Avvento 2017

Novena in preparazione alla solennità dell’Immacolata concezion...

La reliquia del corpo di san Pio, d’inverno, tornerà nel Santuario di Santa Maria delle Grazie.

I dettagli della notizia sono contenuti nel comunicato stampa a firma di St...

Programma completo della visita della Madonna di Fatima

PROGRAMMA Peregrinatio Mariae 15-27 novembre 2017    -  ...